L'aspettativa di vita degli italiani è scesa

Nel 2015 l'aspettativa di vita degli italiani è scesa: ecco i dati.

anzian

Nel 2015 in Italia l'aspettativa di vita alla nascita era più bassa rispetto all'anno precedente, di 0,2 anni negli uomini e 0,4 nelle donne, arrivando rispettivamente a 80,1 anni e 84,6 anni. Questi i dati riportati dal Rapporto Osservasalute 2016, che dimostrano come sia aumentato anche il divario tra Nord e Sud: nelle regioni meridionali e, in particolare, in Campania si muore di più e proprio qui sono anche minorile risorse economiche, la disponibilità di servizi sanitari e le politiche di prevenzione.

Al Sud è più alta la mortalità prematura sotto i 70 anni: se a Trento la sopravvivenza è di 83,5 anni, in Campania è di 80,5 anni. La riduzione della mortalità negli ultimi 15 anni è stata del 27% al Nord, del 22% al Centro e del 20% al Sud e Isole.

I dati rivelano che la quota di italiani in sovrappeso e obesi è stabile (un terzo della popolazione adulta è in sovrappeso, 1 persona su 10 è obesa), così come la quota di italiani che fanno sport. Sono diminuiti i non consumatori di alcolici, mentre il numero di italiani fumatori è rimasto costante (10 milioni e 300.000).

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail