Abbuffate di Pasqua, come proteggere la salute

Qualche consiglio per superare serenamente le abbuffate di Pasqua proteggendo la salute.

Spring table settings with fresh flower

Le abbuffate non fanno mai bene. È una storia nota e tutte le volte che c’è una festa in famiglia, che prevede una cena o un pranzo importante dovremmo cercare di ricordarlo. Come possiamo proteggere quindi la nostra salute? Sicuramente è inutile, proprio la domenica di Pasqua, stare a dieta. Sarebbe uno sforzo sciocco.

Possiamo quindi mangiare un po’ di tutto, facendo attenzione alle quantità. Dovete consumare piccole porzioni (piccolissime se ci sono tante cose in tavola). Evitate le salse e i piatti molto conditi, soprattutto se contengono maionese. Cercate di inaugurare il pranzo con della verdura: una bella insalata potrebbe essere la base da cui partire. Toglierà sicuramente un po’ di appetito e vi permetterà di ridurre le calorie.

Concedetevi un bicchiere di vino e non di più con cui brindare. Evitate di aggiungere sale e preferite le spezie. Altra cosa molto importante: non state seduti a lungo. Cercate di alzarvi tra una porzione e l’altra e dopo il pranzo fate una bella passeggiata. Aiuterà a digerire e a bruciare le calorie. Bevete molta acqua: è un altro trucchettino per sentirvi più sazi.

E i dolci? Magari evitate le colombe e le uova di cioccolato (ok, un pezzo di uovo fondente). Molto meglio chiudere il pasto con una bella macedonia di frutta o un sorbetto. Che ne dite? Le coronarie saranno sicuramente messe al sicuro a fine giornata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail