Cos'è l'ovaio multifollicolare: sintomi e cure

Si tratta di una condizione molto simile alla sindrome dell'ovaio policistico: scopriamo insieme quali sono i sintomi e le terapie.

L'ovaio multifollicolare è una condizione simile all'ovaio policistico

Le ovaie multifollicolari o multicistiche sono una condizione medica molto simile alla sindrome dell'ovaio policistico, ma si differenzia per la presenza di meno cisti all'interno dell'ovaio. L'ovaio multifollicolare, infatti, contiene da 5 a 10 cisti di dimensioni più grandi rispetto all'ovaio policistico e sono di norma distribuite in tutto l'ovaio.

La principale differenza tra l'ovaio policistico e quello multifollicolare risiede quindi nel numero delle cisti e nella loro distribuzione: nell'ovaio policistico le cisti si agglomerano soltanto sulla superficie esterna. Nell'ovaio multifollicolare sono presenti numerosi follicoli ovarici di diametro superiore ai 9 millimetri. I follicoli sono i sacchetti che contengono gli ovociti e in questo caso, come nel caso della sindrome dell'ovaio policistico, l'ovulazione viene alterata.

I sintomi dell'ovaio multifollicolare non sono particolarmente incisivi, ma influiscono sulla regolarità del ciclo mestruale. Uno dei sintomi più comuni è sicuramente la polimenorrea, ovvero la presenza di cicli mestruali molto ravvicinati o con perdite ematiche molto abbondanti. Un sintomo tipico dell'ovaio multifollicolare è anche l’amenorrea, cioè la totale assenza del ciclo mestruale. In alcuni casi è presente anche l’oligomenorrea, caratterizzata da una notevole distanza tra i cicli mestruali con scarso flusso ematico.

 

Nell'ovaio multifollicolare si manifestano anche sintomi come alterazioni ormonali, ma di solito non sono particolarmente gravi. Tuttavia possono scatenare fenomeni come l'acne, l'irsutismo e irregolarità metaboliche. Le cause dell'ovaio multifollicolare sono legate alle modificazioni ormonali in pubertà o in menopausa, ma possono anche dipendere dall'amenorrea provocata da anoressia o stress, dall'iperprolattinemia, dalla stimolazione ovarica eccessiva in terapie per l'aumento della fertilità e in gravidanza.

Le cure dell'ovaio multifollicolare possono essere di tipo ormonale e in questo caso verrà prescritta la pillola anticoncezionale per stabilizzare gli ormoni. In ogni caso si tratta di un disturbo passeggero e reversibile, che può scomparire con la maturazione in pubertà o con il miglioramento di alcune abitudini che incidono sull'equilibrio endocrino.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail