Carenza di ferro: i sintomi psicologici da non sottovalutare

Ecco quali sono i sintomi psicologici della carenza di ferro da non ignorare.

Carenza di ferro psicologia

La carenza di ferro può provocare la comparsa di molti sintomi fisici ben noti, come una maggiore sensazione di stanchezza, tachicardia e disturbi del sonno. Tuttavia, non tutti sanno che una carenza di ferro può causare anche la comparsa di disturbi e problemi psicologici. Scopriamo insieme di quali si tratta:

  • Ansia: è un problema che può essere provocato anche dalla presenza di bassi livelli di ferro, e che può essere accompagnato anche da sintomi di panico.
  • Depressione: una carenza di ferro può causare anche sintomi simili a quelli della depressione, come mancanza di appetito, irritabilità, stanchezza estrema, mal di testa e sbalzi d'umore
  • Disturbi mentali, comprese sensazioni di instabilità, paranoia e problemi di memoria, difficoltà a concentrarsi su un compito e a svolgere semplici compiti mentali (come leggere ad esempio)
  • Sindrome delle gambe senza riposo: la carenza di ferro potrebbe anche innescare lo sviluppo della sindrome delle gambe senza riposo, che a sua volta, con il tempo, può provocare la comparsa di problemi come insonnia, stress e ansia.

via | LiveStrong

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail