Non riuscite a dormire? Fate attenzione al rischio di attacco di cuore

L’insonnia è collegata a un rischio maggiore di ictus e infarto. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Insonnia

L’insonnia danneggia la nostra salute, e secondo un nuovo studio aumenta anche il rischio di infarto e ictus. Ad esplorare il possibile legame esistente fra problemi del sonno e rischio di eventi cardiovascolari sono stati i membri della China Medical University, i quali hanno condotto una revisione di 15 studi precedenti, che hanno incluso un totale di 160,867 partecipanti. Esaminando tutti i dati, gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista European Journal of Preventive Cardiology, avrebbero constatato che chi faticava a rimanere addormentato avrebbe corso un rischio maggiore dell’11% di soffrire di un evento cardiovascolare mortale.

Coloro che si svegliano con la sensazione di essere ancora molto stanchi (indice di un sonno non ristoratore) invece, correrebbero un rischio maggiore del 18%, mentre coloro che provano particolari difficoltà iniziali ad addormentarsi correrebbero un rischio maggiore del 27%.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail