Chemioterapia: cos’è e quando è indicata

Con il termine chemioterapia ci si riferisce a un tipo di terapia farmacologica che ha lo scopo di curare manifestazioni patologiche in maniera selettiva e mirata.

La chemioterapia è una terapia farmacologica selettiva, destinata non solo alla cura dei tumori

Il termine chemioterapia deriva dall'inglese e significa terapia chimica. Il termine chemioterapia infatti è stato utilizzato per la prima volta a inizio '900 per indicare una terapia a base di sostanze sintetiche che potesse eliminare le cause delle malattie infettive. A quei tempi le malattie infettive rappresentavano uno dei maggiori problemi di salute al mondo, ma con il passare dei decenni e la proliferazione dei tumori, le cose cambiarono.

La chemioterapia è diventata infatti nel linguaggio comune il sinonimo di terapia farmacologica contro i tumori, ma in ambito medico con il termine chemioterapia ci si riferisce ancora a tutta una classe di terapie farmacologiche mirate alla distruzione selettiva di organismi che attaccano il corpo umano, dai batteri, ai virus, fino alle cellule cancerogene.

La chemioterapia quindi comprende l'uso dei comuni antibiotici, antivirali e antimicotici. Quando si cura un'infezione virale o un fungo con dei farmaci sintetici si può parlare di chemioterapia. Nel caso della chemioterapia antitumorale, il farmaco o i farmaci che vengono impiegati devono rispondere al requisito della selettività. La terapia deve perciò essere mirata alla distruzione delle sole cellule neoplastiche e non di quelle sane.

La chemioterapia antitumorale, come viene concepita attualmente nel senso comune, è nata negli anni '60 per un caso fortuito all'interno di uno studio di biofisica. Da quel momento vennero testati dei farmaci al platino che bloccavano la crescita delle cellule tumorali. Attualmente la chemioterapia consiste nell'associazione di un certo numero di farmaci tra gli oltre 100 in grado di bloccare la proliferazione delle cellule cancerogene.

In base al tipo di tumore e alla sede e dopo un'attenta visita e una serie di esami diagnostici, un oncologo può prescrivere una precisa forma di chemioterapia a un paziente affetto da un tumore. Si tratta sempre di una terapia mirata, perciò necessita di una serie complessa di valutazioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail