Disidratazione: 11 cause che vi sorprenderanno

Ecco quali sono alcune cause di disidratazione da non sottovalutare.

La disidratazione può essere causata da ovvie ragioni, come una giornata trascorsa al sole, l'esercizio fisico o non bere abbastanza in generale, ma altre cause possono essere meno evidenti. Ecco di quali si tratta:

  • Diabete: soprattutto nelle persone che ancora non sanno di avere la malattia
  • Mestruazioni: estrogeni e progesterone influenzano i livelli di idratazione del corpo, e durante quel periodo del mese o potrebbe essere necessario aumentare l'assunzione di liquidi
  • Farmaci: controllate gli effetti collaterali dei vostri farmaci. Molti infatti agiscono come diuretici, aumentando la produzione di urina e il rischio di disidratazione
  • Diete low-carb: dare un taglio ai carboidrati potrebbe ridurre involontariamente anche l'assunzione di liquidi
  • Stress: anche lo stress può aumentare il rischio di disidratazione, e per risolvere il problema bisognerà imparare a gestirlo ed eliminarlo dalla propria vita
  • Sindrome dell'intestino irritabile: i suoi sintomi (come nausea e diarrea) possono causare disidratazione
  • Invecchiamento: con l'età, la minore capacità del corpo di conservare l'acqua e la minore sensazione di sete aumentano il rischio di disidratazione
  • Integratori alimentari: alcuni integratori possono aumentare la produzione di urina, e portare quindi a disidratazione
  • Bere alcool: anche un happy hour potrebbe far esaurire i livelli dei fluidi, perché vi porterebbe ad andare più spesso in bagno
  • Mangiare poca frutta e verdura: se non mangiate le 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, e non compensate neanche bevendo più acqua, potreste essere maggiormente disidratati
  • Allattamento al seno: l'allattamento al può abbassare i livelli di idratazione, per cui se iniziate ad avere problemi, aumentate l’assunzione di liquidi e rivolgetevi al vostro medico.

via | Health.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail