I giovani che sopravvivono al cancro sono a doppio rischio suicidio

I ragazzi che hanno ricevuto una diagnosi di cancro entro i 25 anni sono a doppio rischio suicidio, pur essendo sopravvissuti.

Sopravvissuti al cancro hanno un doppio rischio di suicidio

Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori all'Università di Bergen su un campione di oltre 5.000 di persone ha mostrato come il rischio di suicidio sia doppio per i ragazzi sopravvissuti al cancro. Su un totale di 1.2 milioni di persone nate tra il 1965 e il 1985 in Norvegia, ad oltre 5.000 è stato diagnosticato un cancro entro i 25 anni.

Tutti gli oltre 5.000 ragazzi che avevano ricevuto una diagnosi di cancro sono stati seguiti fino al 2008 e 24 di questi ha commesso suicidio. Il tasso è doppio rispetto a quello delle persone dello stesso campione che non avevano ricevuto una diagnosi di cancro. Sebbene si tratti di un dato non troppo allarmante, è comunque molto serio.

Secondo i ricercatori l'esperienza dell'ospedalizzazione e della convivenza con alcune forme particolarmente gravi e dolorose di tumore che lasciano strascichi invalidanti per la salute potrebbero isolare molti ammalati, i quali una volta sconfitta la malattia non saprebbero come affrontare da soli la dura convalescenza.

 

Via | sciencedaily.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail