I livelli di vitamina D alla nascita possono predire la sclerosi multipla?

Una ricerca suggerisce che aumentare l'apporto di vitamina in gravidanza diminuisce il rischio di sclerosi multipla per il nascituro.

I livelli di vitamina D alla nascita potrebbero predire lo sviluppo di sclerosi multipla in adolescenza

Un team di ricercatori dello State Serum Institute di Copenhagen in Danimarca ha studiato i campioni di sangue di 521 bambini nati dopo il 1981 e che hanno sviluppato la sclerosi multipla entro il 2012. Hanno poi confrontato i campioni con quelli di 972 bambini nati nello stesso periodo ma che non hanno sviluppato la sclerosi multipla.

I risultati hanno mostrato come i bambini che avevano nel sangue livelli di vitamina D maggiore avevano una probabilità minore del 47% di sviluppare sclerosi multipla. Secondo lo studio pubblicato sulla rivista Neurology i livelli di vitamina D alla nascita possono predire il rischio di sviluppare la sclerosi multipla.

I ricercatori sostengono perciò che l'integrazione di vitamina D nella dieta delle donne in gravidanza potrebbe diminuire il rischio per i nascituri di sviluppare la sclerosi multipla in adolescenza o entro i 30 anni.

 

Via | medicalnewstoday.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail