Un impianto nel cervello permette a una donna con SLS di comunicare

Una donna con sclerosi laterale amiotrofica è riuscita a comunicare grazie a un impianto nel cervello.

Una donna con SLS comunica di nuovo grazie a un impianto nel cervello e un tablet

Hanneke De Bruijne, una donna di 58 anni ha potuto comunicare di nuovo grazie a un impianto nel cervello. Si tratta di un computer che le permette di digitare alcune parole con il solo uso del pensiero, grazie a un computer impiantato nel suo cervello. La donna soffre dal 2008 di sclerosi laterale amiotrofica e questa malattia le ha tolto il controllo di ogni movimento volontario, negandole anche la possibilità di parlare.

Alcuni scienziati dell'Università di Utrecht in Olanda hanno portato a termine con successo un esperimento che ha visto protagonista la donna malata di SLS e l'impianto cerebrale. Si tratta di alcuni sensori che amplificano il segnale ricevuto dal cervello e lo trasmettono a un tablet, dove la donna può scegliere tra una lista di parole e digitarle una ad una.

Ogni volta che la donna pensa a muovere la mano, cosa che nella realtà non può più fare, trasmette un impulso di movimento che viene recepito dall'impianto e lo trasforma in un segnale da trasmettere al tablet.

 

Via | medlineplus.gov

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail