I farmaci contro reflusso e ulcera possono causare calcoli renali

Uno studio presentato al simposio sulla salute dei reni ASN o Kidney Week di Chicago mostra i rischi di alcuni farmaci diffusi.

I farmaci contro il reflusso e l'ulcera aumentano il rischio di sviluppo di calcoli renali

Secondo uno studio tutto italiano, condotto dal professor Pietro Manuel Ferraro della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli - Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, alcuni farmaci comunemente usati per la cura della pirosi o bruciore retrosternale, dell'ulcera e del reflusso sono pericolosi per la salute dei reni.

Il medico italiano ha presentato in particolare i dati raccolti in oltre 12 anni su più di 187.000 pazienti. Dopo aver aggiustato i risultati tenendo conto di fattori come l'età, il sesso, l'attività fisica, l'abitudine a fumare e molti altri, è giunto alla conclusione che gli inibitori di pompa protonica e i farmaci che bloccano l'istamina sono associati rispettivamente a un rischio maggiore del 12 e 13% di sviluppare calcoli renali.

L'assunzione dei farmaci contro il reflusso, l'ulcera e la pirosi ostacolano l'espulsione con le urine di elementi come il calcio, il magnesio e altri sali che possono concorrere nella formazione dei calcoli renali.

 

Via | medicalnewstoday.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail