Il pessimismo aumenta il rischio di attacchi di cuore

Per le persone affette da coronaropatie e disturbi cardiaci il pessimismo potrebbe aumentare il rischio di morte.

Il pessimismo rappresenta un fattore di rischio per la morte causata da disturbi cardiaci

Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista BMC Public Health: le persone che già soffrono di un disturbo cardiaco o di una coronaropatia hanno probabilità più alte di morire di un problema di salute collegato alla loro condizione se sono pessimiste. Le coronaropatie, ovvero le patologie che colpiscono le arterie coronarie, quelle che portano sangue al cuore, provocano nei soli Stati Uniti 370.000 decessi ogni anno.

Secondo una ricerca condotta da un medico finlandese, le persone che hanno un atteggiamento pessimista rischiano di più rispetto a chi è ottimista. Il pessimismo ha un impatto negativo sulla salute e questa tendenza è stata dimostrata da molti studi. Ad esempio il pessimismo può essere correlato a uno stato di infiammazione, ma non erano ancora mai emersi dati che legassero il rischio di morte con un tratto di personalità come il pessimismo.

La ricerca condotta su oltre 2.000 pazienti finlandesi e durata oltre 11 anni, ha mostrato che le persone con un atteggiamento pessimista avevano una probabilità più alta di 2,2 volte di morire di patologie cardiache rispetto agli altri pazienti.

 

Via | medicalnewstoday.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail