Bere vino rosso prima di fumare può prevenire i danni vascolari a breve termine

Bere vino rosso prima di fumare può ridurre gli effetti dannosi a breve termine del fumo? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Vino e sigarette

Bere vino rosso prima di fumare potrebbe ridurre gli effetti dannosi a breve termine del fumo. A suggerirlo sarebbe un nuovo rapporto realizzato dai membri della University of Saarland e pubblicato sul The American Journal of Medicine, secondo cui una moderata quantità di vino rosso, bevuta prima di accendere una sigaretta, potrebbe effettivamente contrastare alcuni degli effetti negativi a breve termine del fumo sui vasi sanguigni. Il fumo di sigaretta provoca infatti delle lesioni endoteliali acute, infiammazione sistemica e l'invecchiamento cellulare, mentre il vino rosso può migliorare le funzioni endoteliali nelle arterie coronarie, probabilmente per via dell'elevata concentrazione di fenoli presenti al suo interno.

Abbiamo trovato la prova che consumare prima del vino rosso, ha impedito la maggior parte del danno vascolare causato dal fumo

spiegano gli autori dello studio, che per giungere a tali conclusioni hanno esaminato gli effetti del fumo sui vari processi biochimici nel sangue di 20 non fumatori sani che hanno volontariamente fumato tre sigarette. La metà dei soggetti ha bevuto vino rosso un'ora prima di fumare (per un contenuto complessivo di 0,75% di alcol nel sangue),e gli esperti hanno esaminato il sangue e le urine dei partecipanti prima e dopo aver bevuto e fumato, e a distanza di 18 ore dopo aver fumato.

Esaminando i dati, gli esperti avrebbero registrato un altro processo biochimico che riguarda l'attività della telomerasi. I telomeri sono come dei "cappucci di protezione" presenti sui cromosomi. Durante l'invecchiamento, questi tendono a ridursi e a perdere la loro capacità protettiva. Misurando l'attività della telomerasi, gli esperti hanno constatato che il gruppo che ha fumato senza bere vino rosso ha mostrato una diminuzione del 56% delle attività della telomerasi, mentre il gruppo che ha prima bevuto un po’ di vino ha mostrato solo una diminuzione del 20%.

Dal momento che lo studio è stato limitato ai giovani, non fumatori sani, non è chiaro se questi risultati possano essere applicati agli anziani, ai malati o ai fumatori cronici.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail