10 cibi importati più pericolosi per la salute secondo Coldiretti

Quali sono i cibi provenienti dall’estero più pericolosi? Ecco la black list elaborata da Coldiretti.

spezie

Sono almeno 10 i cibi pericolosi importanti, che tutti i giorni portiamo in tavola o acquistiamo nei nostri supermercati. La classifica, realizzata dalla Coldiretti, è stata presentata al Forum Internazionale dell'Agricoltura e dell'Alimentazione di Cernobbio ed è stata elaborata sulla base del rapporto del ministero della Salute sui sistema di allerta europeo.


  • Nocciole e altra frutta secca proveniente dalla Turchia, contaminate da aflatossine cancerogene
  • Gli arachidi importate dalla Cina, contaminati da aflatossine cancerogene
  • Peperoncino, spezie varie ed erbe officinali giunte dall’India, con tracce di pesticidi sopra i limiti e con infezioni microbiologiche.
  • Pesce proveniente dalla Spagna: tonno e pesce spada hanno fatto registrare contenuti fuori norma di metalli pesanti.
  • Frutta e verdura dalla Turchia, con fichi secchi fuorilegge per la presenza di aflatossine e peperoni non a norma per i pesticidi.
  • Frutta secca indiana, con l’allarme salmonella scattato per i semi di sesamo.
  • Pistacchi dell’Iran, irregolari per le aflatossine.
  • Frutta e verdura arrivate dall’Egitto. In particolare è stata segnalata la presenza irregolare di pesticidi in olive e fragole.


  • Pistacchi provenienti dagli Usa, in cui si sono rilevate le aflatossine cancerogene.
  • Pesce pangasio pescato nei mari del Vietnam, con un eccessivo contenuto di metalli pesanti

  • .

Attenzione anche ai formaggi francesi e al pollame polacco

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail