Cancro al fegato, diabete di tipo 2 e BMI alto aumentano il rischio

Il rischio di cancro al fegato potrebbe aumentare a causa di un elevato indice di massa corporea e del diabete di tipo 2. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Cancro al fegato

Il diabete di tipo 2 e un elevato indice di massa corporea sono associati a un maggior rischio di sviluppare il cancro al fegato. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato su Cancer Research e condotto dai membri del National Cancer Institute che hanno preso in esame i dati di un campione di 1,57 milioni di partecipanti arruolati in 14 studi. In ciascuno studio, sono stati raccolti dati mediante questionari relativi al peso, girovita, altezza, fumo, consumo di alcol, e altri fattori di rischio correlati al cancro. Nel complesso, gli esperti avrebbero constatato che il diabete di tipo 2 e l’aumento dell’indice di massa corporea (BMI) sarebbero stati associati a un maggior rischio di sviluppare il cancro al fegato.

Inoltre, ad ogni aumento di 5 centimetri della circonferenza vita si sarebbe registrato un rischio maggiore dell’8% di sviluppare il cancro al fegato, mentre le persone con diabete di tipo 2 avrebbero corso un rischio 2,61 volte maggiore di sviluppare il tumore. Per gli adulti con diabete di tipo 2, il rischio di sviluppare il cancro al fegato sarebbe stato più che raddoppiato rispetto a coloro che non avevano la malattia.

I risultati dimostrano dunque che BMI, circonferenza vita e diabete di tipo 2 sono collegati a un maggiore rischio di sviluppare questo tipo di tumore.

via | Medicalnewstoday.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail