Il trapianto di organi aumenta il rischio di tumori della pelle

Le terapie farmacologiche contro il rigetto potrebbero favorire lo sviluppo di tumori

Le terapie a base di immunosoppressori possono favorire lo sviluppo di tumori della pelle

Secondo una ricerca condotta da un team di scienziati della Drexel University di Philadelphia, le persone che hanno subito un trapianto d'organo sono più a rischio di sviluppare un tumore della pelle rispetto la media. Questi dati sembrano riguardare tutti i pazienti con un trapianto d'organo nella loro cartella clinica, indipendentemente dal colore della pelle.

Secondo i ricercatori le lunghe terapie a base di immunosoppressori alle quali vengono sottoposti i pazienti dopo un trapianto d'organo possono aumentare di molto il rischio di sviluppare un tumore della pelle. Su un totale di 413 pazienti, sono stati osservati 19 tumori della pelle in 15 persone di etnia diversa, compresi asiatici, ispanici e afroamericani.

I dati di questa ricerca andrebbero approfonditi allargando l'indagine a un campione di pazienti maggiore, ma possono essere comunque indicativi di una tendenza da tenere sotto controllo. I ricercatori suggeriscono di inserire una visita dermatologica completa e ripetuta per le persone che hanno subito un trapianto d'organo per prevenire l'eventuale comparsa di tumori della pelle.

 

Via | webmd.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail