BPCO, i sintomi peggiorano se in casa c’è troppo caldo

Le alte temperature in casa possono peggiorare i sintomi della broncopneumopatia cronica ostruttiva. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

BPCO

I sintomi della BPCO potrebbero peggiorare a causa delle alte temperatue in casa. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato su Annals of Thoracic Society e condotto dai membri della Johns Hopkins University su 69 partecipanti con moderata/grave BPCO. I partecipanti hanno completato un questionario quotidiano, registrando l’eventuale mancanza di respiro, la tosse, e la presenza di espettorato, ed hanno anche eseguito una spirometria quotidiana, per valutare la funzione polmonare e l’utilizzo di inalatori per gestire i sintomi.

I ricercatori hanno constatato che i sintomi della BPCO sarebbero peggiorati con l'aumento della temperatura interna, e con il peggioramento dei sintomi, sarebbe aumentato anche l'utilizzo di inalatori. L'effetto delle alte temperature interne sarebbe stato amplificato anche dagli alti livelli di particelle sottili (PM2,5) e biossido di azoto (NO2). Anche la funzionalità polmonare, come testimoniato dalla spirometria, sarebbe stata influenzata da un aumento delle temperature o da livelli più elevati di inquinanti interni.

Insomma, per migliorare la salute dei pazienti con BPCO sarebbe importante migliorare le temperature all’interno delle case, e ridurre naturalmente l'inquinamento indoor.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail