Morbo di Haglund: cause, sintomi e terapie

Il morbo di Haglund è un'infiammazione del tallone dovuta a una deformità ossea.

Il morbo di Haglund colpisce il tallone con dolore e infiammazione

Il morbo o sindrome di Haglund prende il nome dal medico che per primo la descrisse nel 1028. Si tratta di un'infiammazione del tallone che si presenta come una sporgenza dolorosa accompagnata da ipercheratosi subito sotto il tendine d'Achille. La malattia di Haglund si sviluppa lentamente nel corso degli anni e si manifesta con dolore e difficoltà motorie in età adulta.

Il morbo di Haglund si presenta come una protuberanza ossea che si forma sulla parte posteriore del calcagno e provoca l'infiammazione delle borse sierose che proteggono il tendine d'Achille dallo sfregamento osseo. Nei casi in cui la malattia non venga curata in tempo, si creano delle callosità attorno la protuberanza, che spesso entra a contatto con le calzature provocando lesioni e ferite.

Il morbo di Haglund colpisce più frequentemente donne e sportivi, a causa del tipo di calzature indossate e dello sforzo a cui viene sottoposto il tallone. Corridori, maratoneti e marciatori sono gli sportivi più soggetti allo sviluppo del morbo di Haglund. Le cause del morbo di Haglund possono anche essere di tipo genetico, ma sono meno frequenti di quelle funzionali.

I sintomi del morbo di Haglund sono essenzialmente il dolore provocato dall'infiammazione dei tessuti e del tendine e quello provocato dallo sfregamento della protuberanza con le calzature. Borsite, ipercheratosi e calli si possono presentare frequentemente.

Le terapie per curare il morbo di Haglund comprendono una serie di accorgimenti per rendere le calzature più confortevoli, come l'utilizzo di cuscinetti per il tallone, l'uso di antinfiammatori e analgesici e l'eventuale intervento chirurgico con l'asportazione della protuberanza ossea in eccesso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail