Ganglioglioma: cos'è e come si cura

Il ganglioglioma è un tumore cerebrale raro spesso benigno.

Il ganglioglioma è un tumore benigno a crescita lenta che colpisce soprattutto bambini e giovani

Ul ganglioglioma è un tumore del cervello che colpisce spesso bambini o giovani adulti e viene spesso chiamato anche ganglioneuroma o gangliocitoma. Si tratta di un tumore per lo più benigno, infatti il tasso di sopravvivenza è superiore all'80% dei casi.

Il ganglioglioma si presenta inizialmente con sintomi come l'attacco epilettico resistente alla terapia farmacologica, perché colpisce i lobi temporali del cervello. Altri sintomi del ganglioglioma sono la sensazione di una forte pressione intracranica e il mal di testa persistente. Molto raramente il tumore si evolve nella forma anaplastica, che rappresenta una sua verisone più grave e rende necessario l'intervento chirurgico.

Solitamente il ganglioglioma viene diagnosticato in età infantile o in adolescenza e solo una diagnosi tardiva rende complicata la prognosi. Il ganglioglioma viene rilevato grazie agli esami di risonanza magnetica, tomografia computerizzata e la biopsia, che rimane il modo più sicuro per determinare l'esatto tipo di tumore presente. Il ganglioglioma infatti non è facilmente distinguibile da altre forme cancerose con la sola tecnica dell'immagine.

Nella maggior parte dei casi il ganglioglioma viene curato con l'asportazione chirurgica totale, che si risolve con la guarigione e senza il ripresentarsi della malattia. In alcuni casi, quando il ganglioglioma colpisce zone delicate del cervello, l'asportazione totale viene evitata per non far perdere al paziente le normali funzioni motorie o sensoriali. In tali casi si procede con le radiazioni o la chemioterapia.

Non ci sono ancora delle ipotesi valide sull'origine del ganglioglioma, anche se sono state proposte delle variabili genetiche come l'ereditarietà. Il ganglioglioma una volta asportato non sembra essere recidivo nella maggior parte dei casi e anche nei pazienti più giovani è caratterizzato da una crescita particolarmente lenta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail