Pubblicare le esperienze personali sui social media aiuta a ricordarle meglio?

Pubblicare le esperienze vissute sui social network aiuta a ricordarle meglio. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Social Network ricordi

Pubblicare sui social media le esperienze vissute, aiuta a ricordarle meglio. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista Memory e condotto dai membri del College of Human Ecology, secondo cui la pubblicazione di esperienze personali sui social media rende questi eventi ancor più facili da ricordare. Insomma, i social media - blog, Facebook, Twitter e altri simili - forniscono un valido aiuto per ricordare i momenti significativi vissuti, e questo è particolarmente facilitato dalle funzioni presenti su molti social media. Ad esempio, Facebook mostra periodicamente agli utenti foto e messaggi pubblicati negli anni precedenti, per ricordare loro gli eventi vissuti, spingendoli a ricordare quelle esperienze.

Per esaminare la questione, gli esperti hanno chiesto a 66 studenti della Cornell di compilare un diario giornaliero per una settimana, sul quale avrebbero dovuto annotare gli eventi della giornata, segnalando quelli che avevano pubblicato su Facebook o altri social media. Inoltre, i partecipanti hanno valutato l’importanza delle esperienze vissute con un punteggio da 1 a 5.

Alla fine della settimana, e una settimana dopo, gli studenti hanno risposto alle domande di un quiz a sorpresa, relativo agli eventi vissuti. Ebbene, i ricercatori hanno scoperto che gli eventi pubblicati sui social media sarebbero stati quelli ricordati più facilmente a distanza di una e due settimane dalla fine dello studio. Insomma, a quanto sembra è proprio vero che pubblicare sui social network le esperienze vissute, aiuta a ricordarle!

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail