Diabete, niente più iniezioni: arriva l'insulina per via orale

Le iniezioni di insulina potrebbero essere sostituite da somministrazioni orali. È questa la rivoluzione allo studio di un gruppo di ricercatori americani.

insulina

L’iniezione di insulina è un appuntamento fisso per molte persone malate di diabete, un appuntamento che salva la vita ma che per certi versi la rende anche “socialmente” più difficile. Le siringhe potrebbero andare in pensione, rimpiazzate da più comode pillole di insulina da assumere ovviamente per via orale. Questo è quello cui stanno lavorando iricercatori della Niagara University. Mary McCourt, fra i coordinatori del gruppo di ricerca, ha così commentato:

"Abbiamo sviluppato una nuova tecnologia chiamata Cholestosome, che è una particella neutra a base lipidica in grado di fare alcune cose molto interessanti".

Il più grande ostacolo alla somministrazione di insulina per via orale è farla passare intatta attraverso lo stomaco: il suo ambiente ostile e altamente acido, infatti, fa sì che degradi prima di avere la possibilità di spostarsi nell'intestino e poi nel flusso sanguigno, dove è necessaria. I test hanno dato eccellenti risultati, per questo il team prevede di ottimizzare ulteriormente le formulazioni, condurre ulteriori test su animali, per poi stringere nuove partnership e arrivare alla sperimentazione sull'uomo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail