La dieta occidentale aumenta il rischio di Alzheimer

La dieta occidentale è associata a un maggiore rischio di sviluppare l’Alzheimer. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Alzheimer

La dieta occidentale è associata a un rischio maggiore di sviluppare il morbo di Alzheimer. In particolar modo, il consumo di carne, dolci e prodotti lattiero-caseari ad alto contenuto di grassi (che caratterizzano appunto la dieta occidentale) rappresenterebbero la possibile causa all base di questo maggiore rischio. Secondo gli esperti, l'evidenza che proviene da studi precedenti dimostra anche che la frutta, la verdura, i cereali, e prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi, i legumi e il pesce sarebbero associati a un rischio minore di sviluppare la malattia di Alzheimer.

Gli abitanti degli Stati Uniti sembrano essere particolarmente a rischio, probabilmente proprio a causa del modello alimentare occidentale, che tende a includere il consumo di una grande quantità di carne.

Ridurre il consumo di carne potrebbe ridurre significativamente il rischio di malattia di Alzheimer

spiegano gli esperti sulle pagine del Journal of the American College of Nutrition

nonché di diversi tumori, del diabete di tipo 2, ictus, e, probabilmente, della malattia renale cronica.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail