Caffè: un gene ce lo fa amare o odiare

Individuato un gene che facilita il metabolismo della caffeina.

Scoperto il gene per tollerare il caffè

Il caffè fa bene o fa male? A questa domanda cercano di rispondere da decenni centinaia di ricerche scientifiche che coinvolgono la famosa bevanda, ma la soluzione non sembra così semplice. Un ricercatore dell'Università di Toronto, il dott. Ahmed El-Sohemy, ha individuato un gene coinvolto nel metabolismo della caffeina che potrebbe determinare una predisposizione alla sua tolleranza.

Le persone che ereditano due copie di una particolare variante del gene CYP1A2 hanno un metabolismo veloce in grado di tollerare e digerire senza alcun problema molte sostanze, tra le quali la caffeina. In una ricerca condotta dal dott. El-Sohemy, le persone che avevano quel gene erano in grado di tollerare la caffeina e di non subirne gli effetti dannosi, come un aumento del rischio d'infarto.

L'ipotesi del ricercatore è che nelle persone senza il gene CYP1A2 la caffeina rimanga più a lungo nell'organismo, mentre nelle persone dal metabolismo veloce che possiedono la particolare variante del gene, la caffeina viene subito smaltita e non è in grado di incidere negativamente sulla salute.

 

Via | health.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail