Norovirus: cos’è e quali sono i sintomi

Il norovirus è la causa principale della gastroenterite virale.

Il norovirus è la causa della gastroenterite virale

Il norovirus è una famiglia di virus conosciuta per essere la causa principale della gastroenterite virale negli esseri umani. Il norovirus più conosciuto è il Virus di Norwalk, responsabile di almeno il 50% delle epidemie di gastroenterite a livello mondiale. Si tratta di una specie di virus poco studiata a causa del fatto che non crescono in coltura e il loro genoma è stato decifrato solo di recente.

Il norovirus può essere contratto entrando a contatto con acqua contaminata o cibo, molto spesso si tratta di carne già infettata. La trasmissione del virus può avvenire per via orale o fecale; l'infezione è diffusa tra gli allevatori che entrano in contatto accidentalmente con le feci degli animali. Si tratta di un'infezione molto contagiosa e comune, che non prevede un trattamento specifico, ma si cura come una normale gastroenterite, con la reidratazione e il reintegro dei nutrimenti essenziali e un'eventuale terapia farmacologica di antidolorifici e nei casi più gravi, antibiotici.

Il norovirus può causare una gastroenterite virale e per la diagnosi devono essere analizzati campioni di feci o vomito e un'analisi di laboratorio. I sintomi della gastroenterite virale causata dal norovirus sono essenzialmente diarrea, vomito e dolori addominali con crampi e possono protrarsi fino a causare febbre, stanchezza, mal di testa e dolori muscolari diffusi. La presenza di sangue nelle feci esclude l'origine virale ed è solitamente legata ad un'infezione batterica.

I sintomi sitemici della gastroenterite da norovirus sono legati più che altro alla mancata cura dei sintomi principali e comprendono disidratazione, malnutrizione e carenze vitaminiche, con spossatezza, perdita di peso e del tono muscolare in degenze prolungate.

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail