Cos'è la sideremia e cosa fare se è alta o bassa

La sideremia indica la quantità di ferro di trasporto nel sangue.

Sideremia: misura del ferro nel sangue

La sideremia è la misura della quantità di ferro presente nel plasma legato alla transferrina, cioè la proteina che trasporta il ferro nell’organismo, chiamato anche "ferro circolante". Il ferro è un elemento essenziale per la vita, dal momento in cui è coinvolto in moltissimi processi biochimici come la formazione dell'emoglobina e dei citocromi.

La sideremia misura la quantità di ferro circolante, cioè di quello che viene assorbito dal fegato e dall’intestino, in particolare nel duodeno e viene trasportato ai tessuti dell'organismo che ne hanno bisogno. La misurazione della sideremia non è sufficiente a determinare lo stato di salute della persona, ma va completata con un'analisi più ampia del metabolismo del ferro, che comprenda la quantità di transferrina e la ferritina.

La sideremia si misura per rilevare eventuali forme di anemia, ma ogni risultato va confrontato con altre analisi. I valori di riferimento della sideremia sono espressi in microgrammo per decilitro (mcg/dl) e sono pari a 60/140 per le donne e 75/150 per gli uomini, tuttavia ci può essere una grande variabilità di sideremia in base al sesso, all'età, allo stato di salute generale e a molte caratteristiche legate agli stili di vita e all'attività.

La sideremia alta può dipendere da varie forme di anemia, può essere causata da un'epatite virale acuta, da malattie genetiche come la talassemia e dall'eccessiva presenza di ferro nel sangue in seguito a terapie, trasfusioni e stili alimentari sbilanciati. La sideremia alta può anche indicare un avvelenamento da piombo.

La sideremia bassa può essere legata ad un carente apporto di ferro nella dieta, ad un cattivo assorbimento del ferro a livello intestinale dovuto alla celiachia, al malassorbimento o altre patologie intestinali e a perdite o cali di ferro nell'organismo dovuti a condizioni fisiologiche come la gravidanza o le mestruazioni o patologiche come le emorragie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail