Prolasso della vescica: cause, sintomi e cure

Come si manifesta il prolasso della vescica e quali sono le cause dello scivolamento verso il basso della vescica?

La vescica iperattiva

Il prolasso della vescica è la discesa della vescica verso il basso, nei casi più gravi fuori dall’introito della vagina. Potrebbe sporgere o pendere all’esterno. È un problema serio, molto fastidioso sia proprio a livello fisico sia psicologico. Da che cosa può dipendere? Le cause possono essere diverse: una predisposizione genetica, l’aver affrontato più di un parto o l’aver messo al mondo un bambino grande. La causa potrebbe anche essere la lacerazione del perineo, l’obesità o la vita sedentaria. Sicuramente è un problema comune che si manifesta con la menopausa, a causa di un calo degli estrogeni, o semplicemente per l’età.

Quali sono i sintomi? La sensazione di non aver mai completamente svuotato la vescica, un peso nella parte bassa, fastidio alla vagina dopo essere stata molto tempo in piedi o dopo uno sforzo. Inoltre, la donna potrebbe sviluppare anche infezioni o disfunzioni vescicali.

Come si affronta un prolasso? Ci sono diverse strade e dipende dalla gravità (è infatti classificato su tre stadi). Si può partire con una semplice ginnastica riabilitativa, attraverso gli esercizi di kegel, che servono a rinforzare il perineo. Al terzo stadio di solito si prevede per l’intervento chirurgico. Potrebbe altrimenti essere consigliato l’”installazione di un pessario”, ovvero un anello di gomma o di plastica in vagina, per sostenere la vagina. In menopausa, invece, potrebbe essere prescritta una terapia a base di estrogeni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail