Vitamina D, spesso sopravvalutati gli effetti benefici

Prendere la vitamina D fa sempre bene? Ecco che cosa svela una nuova meta-analisi sull’integrazione.

Allergie vitamina D

Molto spesso è consigliata un’assunzione integrativa di vitamina D e talvolta le indicazioni terapeutiche non sono la prevenzione dell’osteoporosi. Un nuovo studio, che revisiona il risultato di ben 1.600 ricerche, ha dimostrato che questa vitamina ha spesso effetti sopravvalutati. Condotta da Michael Allan, direttore del programma di Evidence Based Medicine presso la Facoltà di Medicina dell'Università di Alberta, in Canada, la meta-analisi sfata alcuni presunti benefici legati alla supplementazione.

I presunti benefici vanno dalla capacità della vitamina D di ridurre le fratture, al miglioramento di depressione e asma, dal prevenire l'artrite reumatoide al trattare la sclerosi multipla, fino al diminuire l'incidenza di cancro e infarto e al generale miglioramento del sistema immunitario. Una qualche prova scientifica però è stata evidenziata solo rispetto alla capacità di ridurre il numero di fratture e anche in questo caso non sembra in modo molto rilevante.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail