Memoria degli anziani, con un atteggiamento ottimista migliora

L’ottimismo migliora la memoria degli anziani? Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Ottimismo anziani

La memoria degli anziani potrebbe migliorare semplicemente grazie a un po’ di ottimismo. Questo è quanto emerge da un nuovo studio condotto dai membri dell'Università del Michigan, secondo cui quando gli anziani si sentono ottimisti in merito al proprio futuro, corrono meno rischi di avere problemi di memoria, migliorano le loro capacità di problem solving ed anche quelle di giudizio. Lo studio è stato condotto su un campione di 4.600 persone di età superiore ai 65 anni; nell’arco di 4 anni 500 partecipanti avrebbero sviluppato un deterioramento cognitivo, condizione che comporta una diminuzione della memoria e/o difficoltà a risolvere i problemi e a prendere decisioni.

Tuttavia, gli esperti avrebbero constatato che i partecipanti che avevano riportato elevati livelli di ottimismo avrebbero corso meno rischi rispetto agli altri partecipanti.

Abbiamo scoperto che l'ottimismo è stato associato a una migliore salute cognitiva nel corso del tempo.

Spiegano gli autori dello studio

Pertanto, l'ottimismo può essere un nuovo e promettente bersaglio per le strategie di prevenzione e di intervento volte a migliorare la salute cognitiva.

via | MedicalXpress

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail