Emicrania, carenza di vitamine tra le possibili cause

L’emicrania potrebbe essere causata da una carenza di vitamine. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Emicrania

L’emicrania potrebbe essere causata da una carenza di vitamine, specialmente per quanto riguarda bambini, adolescenti e giovani adulti. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri del Cincinnati Children's Hospital Medical Center, che si è basato sui dati relativi a un campione di giovani pazienti con emicrania. Gli esperti hanno esaminato i livelli ematici della vitamina D, della riboflavina, del coenzima Q10 e dell’acido folico nei pazienti, ed avrebbero constatato che livelli più bassi sarebbero collegati a un maggior rischio di soffrire di emicrania.

In particolar modo, gli esperti hanno constatato che le ragazze e le giovani donne avevano una maggiore probabilità di avere carenze di coenzima Q10 rispetti ai ragazzi. Questi ultimi invece, tendevano ad avere una maggiore probabilità di avere carenza di vitamina D. I pazienti con emicrania cronica hanno inoltre maggiore probabilità di avere carenza di coenzima Q10 e di riboflavina rispetto a quelli con emicrania episodica.

Sono necessari ulteriori studi per chiarire se la supplementazione di vitamine è efficace nei pazienti con emicrania in generale,

sottolineano gli esperti

e se i pazienti con deficit lieve hanno maggiori probabilità di beneficiare di tale integrazione.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail