Cancro al seno, 10 anni di terapia ormonale riducono il rischio di ricorrenza

Un nuovo studio scientifico ha svelato che 10 anni di terapia ormonale riducono il rischio di ricorrenza di cancro al seno.

Cancro al seno carote

Un nuovo studio scientifico, condotto dal Canadian cancer trials Group e presentato al Congresso della Società americana di oncologia clinica Asco, uno degli appuntamenti mondiali più importanti del settore, in corso a Chicago, ci svela che 10 anni di terapia ormonale riducono il rischio di ricorrenza del cancro al seno del 34%.

Lo studio, di fase III, ha evidenziato che le donne in post menopausa con cancro al seno possono essere trattate con una terapia ormonale da 5 a 10 anni e che, anzi, prolungando il trattamento il rischio di ricorrenza del tumore si abbassa rispetto al campione di donne che, invece, è stata trattata con un placebo.

Paul Goss, professore di Medicina all'Harvard Medical School e tra gli autori della ricerca, spiega:

Le donne con cancro al seno di tipo Er positivo in fase iniziale vanno incontro a un rischio indefinito di ricaduta. Questo studio dà invece un'indicazione precisa, confermando che il prolungamento della terapia ormonale può ridurre ulteriormente il rischio di ricorrenza del cancro. Inoltre una terapia ormonale più lunga ha anche dimostrato un effetto preventivo contro il tumore alla mammella.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail