Infiammazione del tendine d'Achille: i rimedi e i tempi di recupero

L’infiammazione del tendine di Achille è una condizione dolorosa e molto fastidiosa. Ecco quali sono le possibili cause ed i rimedi più indicati.

Infiammazione del tendine di Achille

La tendinite o infiammazione del tendine di Achille è una condizione che si verifica quando un tendine è infiammato, una condizione che provoca diversi sintomi, a cominciare da gonfiore e dolore. Normalmente l’infiammazione del tendine d'Achille non è causata da un trauma specifico, ma può essere provocata da stress ripetuti che interessano il tendine, o anche da un improvviso aumento dell'attività fisica senza attendere che il corpo sia pronto per il maggiore sforzo richiesto, dai muscoli del polpaccio contratti, o dalla presenza di speroni ossei, condizione che si verifica quando un osso cresce dove non dovrebbe esserci, ovvero nella zona dove il tendine di Achille si attacca al calcagno.

Come abbiamo detto, l’infiammazione del tendine di Achille può comportare sintomi come dolore e gonfiore, ed il dolore e la rigidità saranno maggiormente evidenti al mattino. Il paziente avvertirà inoltre dolore lungo il tendine o nella parte posteriore del tallone. Fra i sintomi si registrano anche ispessimento del tendine, e gonfiore che tende a peggiorare con l'attività.

Il trattamento previsto per l’infiammazione del tendine di Achille può essere di tipo chirurgico o non chirurgico. L’approccio non chirurgico prevede l’applicazione di ghiaccio sulla parte, che dovrà rimanere a riposo. Inoltre, il paziente dovrà assumere dei farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), potrà sottoporsi a sedute di fisioterapia e trattamenti a base di infiltrazioni di cortisone. Il medico potrebbe inoltre consigliare l’utilizzo di scarpe adatte, supporti con rialzo per il tallone, tutori e plantari. Inoltre, il paziente potrebbe eseguire degli esercizi di stretching che saranno consigliati dal medico specialista.

Qualora il dolore non dovesse sparire nell’arco di 6 mesi, si prenderà in considerazione il trattamento chirurgico, i cui tempi di recupero varieranno in base alle condizioni iniziali del paziente.

via | Ortopediaborgotaro.it

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail