Vaiolo: come funziona il vaccino

Come funziona il vaccino per il vaiolo? Ecco tutto quello che dovete sapere.

Vaiolo

Il vaiolo è una malattia contagiose virale, fatale nel 30% dei casi. La malattia è stata dichiarata ufficialmente eradicata nel 1980 e la vaccinazione obbligatoria prevista negli anni precedenti è stata progressivamente sospesa. In Italia è stata sospesa nel 1977 e abrogata nel 1981. La malattia non ha un trattamento specifico, quindi il vaccino risulta l'unica arma utile per combatterla.

Ecco cosa c'è da sapere sul vaccino antivaioloso:


  • Il vaccino è composto dal virus Vaccinia di origine bovina, simile a quello del vaiolo.

  • Il vaccino contiene il virus vivo, per questo bisogna effettuarlo con cautela.

  • Il vaccino garantisce un'immunità elevata per 3-5 anni. Si può vaccinare più volte.

  • La vaccinazione viene fatta con un ago che inocula diverse dosi di virus provocando una piccola escoriazione: se il vaccino ha avuto successo lascia una cicatrice.

  • Il vaccino ha molti effetti collaterali.

  • Tra le reazioni notiamo febbre, mal di testa, irritazioni. Nei casi più gravi anche la morte.

  • Dopo l'11 settembre 2001 negli USA è stata proposta una nuova campagna di vaccinazione.

  • L'Italia possiede 5 milioni di dosi di vaccino, ma si sconsiglia una vaccinazione di massa perché non ci sono pericoli imminenti.

Via | Istituto Superiore di Sanità

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail