Cos'è la dermatopolimiosite? Sintomi, diagnosi e cura

La dermatomiosite è una malattia infiammatoria autoimmune che colpisce la muscolatura striata.

Woman with sunburns and Allergic reaction

La dermatomiosite è una malattia infiammatoria autoimmune, che coinvolge il muscolo striato, la cute e, più raramente, il miocardio e i polmoni. È più frequente nella popolazione femminile e nei giovani, tra i 40 e i 60 anni. Quali sono i sintomi? Si manifesta inizialmente con debolezza muscolare, associata a dolore muscolare, sensazione di fatica, a tal punto da far fatica a muoversi, salire le scale o alzarsi dalla sedia.

La malattia purtroppo può coinvolgere anche organi interni, come il cuore, l’apparato gastrointestinale e i polmoni. Tra i sintomi ci sono anche la perdita di peso, gonfiore alle articolazioni (come per l’artrite), macchie eritematoso, papule e una colorazione eritemato-violacea delle palpebre superiori. Molto spesso è presente anche il fenomeno di Raynaud, un disturbo della circolazione delle mani caratterizzato da sbiancamento delle dita soprattutto dopo esposizione al freddo.

Come viene diagnostica? Bisogna consultare un reumatologo, che ovviamente prescriverà una serie di esami, tra cui una biopsia muscolare. La terapia consiste nell’assunzione di corticosteroidi, in alcuni casi in combinazione con farmaci immunosoppressori o immunomodulanti. È poi necessario un periodo riabilitativo per riacquistare il movimento e la forza muscolare.

Via | Alomar; Albanesi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail