Allergie, nanoparticelle per stimolare il sistema immunitario

Il futuro per contrastare le allergie sono le nanoparticelle: un nuovo studio ne dimostra le efficacia per spegnere le reazioni allergiche.

allergie.jpg

Una nuova terapia per combattere le allergie. I ricercatori della Northwestern University, in Illinois, negli Stati Uniti, propongono di utilizzare delle nanoparticelle che dovrebbero avere il ruolo di Cavallo di Troia e convincere – da dentro ovviamente – il sistema immunitario a non attaccare sostanze 'nemiche' come il polline.

Questo metodo non è una novità assoluta. È già stato utilizzato per alcune malattie autoimmuni come la sclerosi multipla e celiachia, ma è la prima volta che viene applicato per sviluppare la tolleranza del sistema immunitario a malattie allergiche. Come funziona? Si preleva un piccolo quantitativo di allergene viene introdotto nel guscio di una nanoparticella biodegradabile che il sistema immunitario interpreta come detrito. Quando l'organismo si attiva per eliminarlo, trova il carico di allergene nascosto, ma non invia un segnale di allarme nocivo e la reazione allergica risulta spenta.

  • shares
  • Mail