Cos'è la tigna, come si riconosce e qual è la terapia

Che cos'è la tigna? Ecco quali sono i sintomi che ci permettono di riconoscerla e qual è la terapia che possiamo mettere in atto.

tigna

La tigna è un'infezione della pelle causata da funghi, solitamente miceti filamentosi che si nutrono della cheratina che si trova negli strati superiori della pelle. Si presenta con lesioni ad anello, che all'inizio sembrano quasi dei brufoli, ma che diventano man mano più grandi. Solitamente compare nei capelli, nel cuoio capelluto, sul viso, sul tronco, sulle mani, sui piedi, all'inguine e sull'unghie.

I sintomi della tigna, oltre ai segni prima descritti, sono prurito e arrossamento nella zona colpita, che deve essere trattata tempestivamente, anche perché la tigna è davvero molto contagiosa. Possiamo notare anche macchie squamose sulla pelle con pus, ma a seconda della zona colpita si possono notare anche sintomi differenti, che possono anche variare da persona a persona.

Come si cura la tigna? Solitamente si ricorre agli antimicotici, disponibili in crema, lozione o polvere, che vanno applicati nella zona interessata dall'infezione. Esistono anche trattamenti per via sistemica, che si utilizzano di solito quando l'infezione è più grave. I trattamenti devono durare almeno due settimane e anche quando l'infezione è finita, per evitare una ricaduta.

Come si previene la tigna? Usate sempre un asciugamano vostro, non camminate scalzi, usate calzini e scarpe traspiranti, pulite e asciugate bene le zone più a rischio.

Ovviamente non al fai da te: chiedete sempre consiglio al vostro medico curante, che saprà indirizzarvi verso la strada giusta da intraprendere.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail