Sindrome orale allergica: cos'è e come si cura

La sindrome orale allergica è un problema abbastanza diffuso che si risolve spontaneamente. Come si manifesta e come si cura?

Boy doesn't want to eat

Esistono diverse reazioni e manifestazioni allergiche. La Sindrome Orale Allergica, nota anche con la sigla Soa, compare immediatamente dopo il consumo di un alimento. Come si manifesta? I sintomi più comuni sono gonfiori alle labbra, che può estendersi al palato e alla lingua, causando anche difficoltà a respirare, prurito diffuso, bruciore in bocca o formicolio. Si risolve di solito spontaneamente in breve tempo.

I soggetti predisposti a questo disturbo possono anche avere sintomi più gravi. Ma sono davvero casi rari e nella maggior parte sono pazienti che già sanno di soffrire di allergie gravi e probabilmente hanno con sé una terapia farmacologica. Dopo quanto si manifesta? Da pochi minuti dopo l’assunzione del cibo a massimo un 1 ora e 30 minuti.

Dopo circa un’ora, potrebbero anche comparire sintomi quali la diarrea o eruzioni cutanei. Il consiglio è quello di non sottovalutare mai questo genere di reazioni, perché potrebbero – non curate – diventare pericolose. Il consiglio è quello di indagare sulle eventuali cause, facendo dei test cutanei, come i prick test.

Come si cura? La terapia prevede l’eliminazione dell’alimento incriminato dalla dieta. Bisogna poi avere con sé antistaminaci, cortisone e all’occorrenza – in caso di choc anafilattico –adrenalina da iniettare (fornito solo nelle farmacie ospedaliere, ovviamente sotto prescrizione medica).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail