Disturbi del sonno, la colpa è di lingua e tonsille?

I problemi del sonno possono essere causati dalle tonsille e dalla lingua troppo grandi? Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Problemi del sonno

I disturbi del sonno possono essere causati da problemi che potrebbero essere identificati dal vostro dentista, come ad esempio una lingua troppo grande o tonsille di grandi dimensioni. Questo è quanto emerge da un nuovo studio, secondo cui proprio il dentista rappresenta una figura fondamentale per riuscire a identificare i segni dell’apnea ostruttiva del sonno (OSA). La ricerca ha infatti scoperto che tonsille di grandi dimensioni e una lingua troppo grande per la bocca, pongono le persone ad un più alto rischio di OSA.

Anche se i dentisti non possono diagnosticare la malattia, possono comunque individuare una lingua o tonsille troppo grandi, e raccomandare al paziente di sottoporsi a una visita specialistica.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato un campione di 200 pazienti, analizzando l’eventuale presenza di segni dell’apnea ostruttiva del sonno, sottoponendoli a screening per i potenziali fattori di rischio di OSA (come l’eccessivo peso, la circonferenza del collo, la pressione sanguigna, e la dimensione di lingua, tonsille e ugola). Analizzando i dati, sarebbe emerso che, oltre all’obesità, ad essere associati a un maggior il rischio di OSA e altri disturbi del sonno sarebbero proprio la presenza di tonsille e lingua troppo grandi.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail