Psicologia, anche la felicità può spezzarci il cuore

Anche gli eventi felici possono innescare la condizione nota come sindrome tako-tsubo (o sindrome del cuore spezzato). Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Sindrome del cuore spezzato

Psicologia - Eventi positivi possono innescare il meccanismo che porta alla sindrome tako-tsubo (TTS), nota anche come "sindrome del cuore spezzato". Questo è quanto emerge da una ricerca pubblicata sulla rivista European Heart Journal, secondo cui, sebbene tale sindrome sia generalmente innescata da eventi negativi (come la morte di un partner o momenti di forte rabbia, ad esempio), anche degli eventi piacevoli e positivi, come un matrimonio, una sorpresa di compleanno, la nascita di un nipotino, o anche la vittoria della propria squadra preferita, possono causare tale condizione.

Per giungere a questa conclusione, i ricercatori hanno analizzato i dati del più grande gruppo di pazienti con diagnosi di TTS in tutto il mondo, ed hanno scoperto che alcuni pazienti hanno sviluppato la condizione dopo un evento felice o allegro; gli esperti hanno chiamato tale condizione "sindrome del cuore felice”, una condizione potenzialmente letale, che sembra interessare nella maggior parte dei casi le donne in post-menopausa.

Abbiamo dimostrato che i trigger per la TTS possono essere più numerosi di quanto si pensasse. Un paziente con TTS non è più il classico “paziente il cuore spezzato”, e la malattia può essere preceduta anche da emozioni positive.

spiegano gli autori dello studio

I medici dovrebbero essere consapevoli di questo e considerare che i pazienti che arrivano al pronto soccorso con i segni di attacchi di cuore, come dolore toracico e affanno, ma dopo un evento lieto o emozionante, potrebbero essere affetti da TTS tanto quanto un paziente che si presenta dopo un evento emotivo negativo.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail