Mangiare carote riduce il rischio di cancro al seno

Mangiare carote regolarmente potrebbe ridurre il rischio di sviluppare un cancro al seno. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Cancro al seno carote

Mangiare carote aiuta a ridurre drasticamente le probabilità di sviluppare alcuni tipi di cancro al seno. Questo è quanto emerge da uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, secondo cui il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro al seno si ridurrebbe del 60% grazie al beta-carotene presente non solo nelle carote, ma anche negli spinaci, nei peperoni rossi e nel mango. Per giungere a tale conclusione, scienziati provenienti da tutta Europa hanno studiato 1.500 donne con diagnosi di tumore al seno e un altro campione di 1.500 donne senza cancro al seno.

Le partecipanti sono state intervistate in merito alle loro abitudini alimentari, e sono stati effettuati degli esami del sangue per misurare i livelli di beta-carotene e quelli di altre sostanze vegetali come la vitamina C e il licopene. I risultati hanno rivelato che le donne che avevano assunto maggiormente cibi ricchi di beta-carotene avrebbero corso un rischio inferiore del 40 – 60% di sviluppare dei tumori al seno negativi per i recettori degli estrogeni.

Sappiamo da tempo che una dieta sana – che include anche le carote - può aiutare a ridurre il rischio di cancro al seno, perché aiuta a mantenere un peso sano.

spiega il Dr Richard Berks del Breast Cancer Now

Mentre è molto importante mangiare verdure come parte di una dieta equilibrata, non esiste purtroppo nessun superfood quando si tratta di rischio di cancro al seno. Tutti possono ridurre il rischio di cancro al seno e di molte altre malattie attraverso scelte di vita salutari, come ad esempio il mantenimento di un peso sano, seguire una dieta varia ed equilibrata, essere più attivi, e limitare il consumo di alcol.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail