Tumori: super-cellule modificate geneticamente per sconfiggere le leucemie

Una ricerca italiana ha scoperto delle cellule killer che potrebbero rappresentare un ottimo trattamento contro le leucemie.

Serious clinician studying chemical element in laboratory

Una ricerca italiana ha sviluppato ua nuova terapia anti cancro che non solo sarebbe in grado di sconfiggere la malattia, ma che potrebbe anche aiutare a evitare che la stessa si ripresenti: la ricerca dell'Ospedale San Raffaele e dell'Università Vita-Salute San Raffaele è stata presentata al meeting dell'American association for the advancement of Science e pubblicata su Science Translational Medicine.

Gli scienziati hanno individuato delle cellule del sistema immunitario e le hanno modificate geneticamente, per creare in laboratorio un esercito per uccidere le cellule tumorali. Chiara Bonini spiega:

Abbiamo individuato quali sono i linfociti con le maggiori probabilità di riuscire in questa impresa. Si tratta di cellule che costituiscono una specie di 'farmaco vivente'.

Le cellule combattono il cancro e riducono la probabilità di recidiva. Gli esperimenti sono stati condotti su pazienti affetti da leucemia acuta, con infusione di linfociti T del donatore modificati geneticamente. Per testare la cura su altri tipi di cancro ci sono due strade:

La prima è armare i linfociti T usando i recettori Car, che nelle leucemie acute hanno fatto la differenza producendo risposte cliniche un tempo impensabili.

Se non funzionasse, l'alternativa è usare il recettore Tcr presente nei linfociti T.

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail