I sintomi del linfangioma, la diagnosi e il trattamento

Il linfangioma è una condizione che può colpire persone di tutte le età, ma in gran parte dei casi sono diagnosticati in età pediatrica. Ecco quali sono i sintomi, le caratteristiche ed il trattamento più indicato.

Il linfangioma è un tumore benigno congenito che deriva dai vasi linfatici. Si tratta di una condizione poco frequente, che può interessare la zona del collo, quella delle ascelle, l'inguine, il cavo orale e altre parti del corpo, come le mani o i piedi. I linfoangiomi possono presentarsi a qualsiasi età, ma si verificano più frequentemente nella popolazione pediatrica. Sfogliate la galleria di immagini per sapere come si manifesta la malattia, quali sono i sintomi e qual è il trattamento più indicato.

Il linfangioma di manifesta attraverso delle neoformazioni contenenti linfa. Generalmente si tratta di masse con pareti sottili, che possono presentarsi in qualsiasi parte del corpo. Le zone più colpite sono il collo e la zona ascellare, ma il linfoangioma può manifestarsi anche nella zona addominale, nella zona inguinale, nel cavo orale e in altre parti del corpo. Vi sono diversi sottotipi di linfoangioma, ciascuno dei quali ha un aspetto leggermente diverso e diverse implicazioni. Fra questi si segnalano il linfangioma cistico (che comporta la formazione di una massa sottocutanea di grandi dimensioni), il linfangioma cavernoso (o igroma cistico, che può manifestarsi in qualsiasi regione del corpo e può raggiungere dimensioni considerevoli), e il linfangioma capillare (o semplice), che interessa tessuto sottocutaneo della testa, del collo e dell'ascella.

Il linfoangioma può essere inoltre classificato in tre diversi tipi, sulla base delle dimensioni delle cisti. Linfangioma microcistico (comporta la formazione di cisti più piccole), Linfangioma macrocistico (la cisti misura più di 2 -3 cm di volume) e Linfangioma misto (comporta la presenza sia di cisti più piccole che di quelle più grandi). Anche se sono generalmente indolore, il paziente potrebbe avvertire fastidio o lieve dolore se viene esercitata una pressione sulla parte interessata.

La diagnosi di linfangioma andrà eseguita mediante attenta visita medica, seguita da esami come l’ecografia e l’esame istologico. In gravidanza, il linfangioma cistico è diagnosticato usando la tecnologia ad ultrasuoni. Se la malattia è presente, il medico consiglierà procedure come l’amniocentesi, per verificare l’eventuale presenza di malattie genetiche associate. Il drenaggio dei linfangiomi fornisce un temporaneo sollievo al paziente, ma il trattamento principale consiste generalmente nella rimozione mediante intervento chirurgico.

Linfangioma Trattamento

via | Knowcancer.com, Sapere.it

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail