Emicrania, un aiuto grazie alla terapia della luce?

Chi soffre di emicrania, spesso durante gli attacchi non riesce a sopportare neanche la luce. Ma ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Emicrania luce

L’emicrania porta spesso chi ne soffre a non riuscire a sopportare luce, odori e rumore. Generalmente, durante gli attacchi di emicrania cerchiamo dunque di evitare tali stimoli, in modo da non aggravare i sintomi. Una nuova ricerca della Medical University di Vienna vuole però scoprire se, desensibilizzando il paziente allo stimolo della luce, sia possibile ridurre la sensibilità ad essa, evitando così che chi soffre di emicrania debba chiudersi al buio in una stanza, limitando in tal modo la propria vita quotidiana.

Fino ad ora, la strategia maggiormente consigliata è sempre stata quella di evitare la luce, in modo da non aggravare il problema.

Con il passare del tempo abbiamo iniziato a sospettare che evitare la luce potrebbe essere dannoso, perché potrebbe aumentare ulteriormente la sensibilità alla luce, la cosiddetta fotofobia.

Spiegano gli autori della nuova ricerca, i quali intendono dunque sottoporre un gruppo di pazienti a delle sessioni di esposizione alla luce, al fine di abituare il cervello a questo particolare stimolo. Il progetto di ricerca è ancora in corso, e si servirà della risonanza magnetica funzionale per ottenere i dati del cervello registrati nei pazienti con emicrania e in quelli che non soffrono di tale disturbo.

via | Medicalxpress.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail