Lo scorbuto nell'adulto e nei bambini: cause, sintomi e rimedi

Come si riconosce lo scorbuto dai sintomi e da cosa è provocato negli adulti e nei bambini: la parola chiave è alimentazione.

scorbuto sintomi cause rimedi

Lo scorbuto è una patologia legata alla carenza di vitamina C, o acido ascorbico, nell'organismo, come è stato identificato nel 1932 dopo accurati studi legati ai progressi della medicina.

Conosciuta come la "malattia dei marinai", che venivano privati di vegetali freschi e ricchi di vitamina C nel corso delle lunghe traversate via mare, lo scorbuto è ormai una malattia rara ma a volte può manifestarsi nei paesi meno ricchi dove la nutrizione corretta e bilanciata, specialmente nei bambini, è più difficile da seguire.

La vitamina C è particolarmente fragile e volatile ma per prevenire la carenza basta assumerne 10 milligrammi al giorno, anche se per maggiore sicurezza il fabbisogno viene indicato tra i 60 e i 90 milligrammi quotidiani. Se non viene ingerita nemmeno in minima dose, la carenza prolungata di vitamina C è una delle cause principali dello scorbuto.

I sintomi con cui si manifesta lo scorbuto nell'adulto e nei bambini sono tutti legati alla mancanza dell'acido ascorbico nelle giuste quantità: le vene e le arterie sono molto più permeabili, quindi si manifestano emorragie multiple, problemi alla pelle come iperpigmentazione in alcune zone, anemie di ogni tipo e anche problemi digestivi, perché la mucosa intestinale non riesce a rafforzarsi efficacemente. Tra gli altri sintomi dello scorbuto si segnalano anche dolori articolari (chiamati proprio artrite scorbutica), difficoltà di cicatrizzazione delle ferite, sbalzi d'umore legati a depressione, isteria e ipocondria, inappetenza cronica, gengive infiammate e denti traballanti.

I rimedi principali per lo scorbuto consistono innanzitutto in una diagnosi tempestiva per individuare il livello di carenza di vitamina C ed intervenire prontamente con una cura d'urto sotto forma di integratori di acido ascorbico, oltre a modificare un'alimentazione scorretta in modo da far rientrare i valori sballati. A livello di prevenzione, invece, basta semplicemente affidarsi ad una dieta ricca di vegetali freschi pieni di vitamina C, da combinare a cibi ricchi di ferro assorbibile per garantirsi una copertura adeguata.

Via | Mypersonaltrainer
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail