Cibi freschi che si conservano 3 mesi: l'innovazione è Made in Friuli

Grazie a un doppio processo di lavorazione si mantengono in vita fino a 90 giorni

Cibi freschi che si conservano per 90 giorni: l’idea sembra irrealizzabile, ma una start up friulana ne ha già fatto realtà. Villa Food ha infatti messo a punto un menu di oltre cento pietanze che mantengono intatte proprietà organolettiche e nutritive per 3 mesi senza che sia necessario aggiungere dei conservanti.

Il trucco sta nella combinazione tra cottura sottovuoto e pastorizzazione a freddo. La prima migliora la conservazione delle preparazioni, ed essendo eseguita a bassa temperatura consente di mantenere le caratteristiche nutrizionali del prodotto fresco. La seconda annulla la carica batterica, prolungando la conservazione dell’alimento senza compromettere proprietà nutrizionali e caratteristiche organolettiche come farebbe la pastorizzazione a caldo.

Quanti nutrienti si perdono?

La cottura a bassa temperatura permette di mantenere il 75% delle vitamine e dei sali minerali presenti nel prodotto crudo.


La differenza con i metodi di cottura tradizionale è evidente: nel loro caso le perdite possono arrivare al 90%.

Paolo Ciani, presidente di Villa Food garantisce anche la sostenibilità dei prodotti, la cui preparazione non prevede la generazione di scarti. Gli altri vantaggi?

Servire in ogni parte del mondo pietanze eccellenti dal punto di vista qualitativo e nutritivo, con tutto il sapore, l’aspetto e la consistenza di un piatto cucinato al momento con ingredienti freschi.

Piatti da chef stellato

Il menu di Villa Food è stato messo a punto dall’équipe dello chef stellato Ugo Zanini, che si è avvalso della collaborazione con professionisti e ricercatori del settore agroalimentari.


Villa Food ha inoltre avviato una collaborazione con il Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università di Udine per nuovi studi nell’ambito della conservazione alimentare.


 

Via e Foto | Comunicato stampa

  • shares
  • Mail