Cos'è la neurosifilide? Sintomi, diagnosi e cura

La neurosifilide è una condizione che può presentarsi nei pazienti che hanno avuto la sifilide, e che non sono stati curati in maniera adeguata.

Neurosifilide

La neurosifilide è un'infezione che colpisce il sistema nervoso, e che può manifestarsi nei pazienti che hanno contratto, in precedenza, la sifilide, una malattia a trasmissione sessuale provocata dal batterio treponema pallidum. Generalmente la neorosifilide si manifesta nell’arco di 10 o 20 anni dopo che il batterio è entrato nell'organismo, e la malattia può manifestarsi in diversi modi. Si tratta sostanzialmente di una manifestazione neurologica della sifilide, che può presentarsi in maniera asintomatica, ma anche nella forma meningea (con sintomi come nausea, vomito, problemi al collo, mal di testa, perdita dell'udito o della vista).

Esistono inoltre la forma meningo-vascolare (accompagnata da un ictus), la paresi generalizzata, che può provocare danni cerebrali persistenti; e la Tabe dorsale, una forma rara di neurosifilide, che può colpire il midollo spinale anche 20 anni dopo che l'infezione ha colpito il paziente.

I sintomi della neurosifilide variano in base alla tipologia specifica, e si manifestano molti anni dopo che il paziente ha contratto la sifilide. Per diagnosticare tale condizione, saranno richiesti esami del sangue, puntura lombare per analizzare il liquido presente attorno al cervello e nel midollo spinale, tomografia computerizzata (TC), risonanza magnetica (RM) ed altri esami indicati dal medico specialista.

Il trattamento della malattia consisterà nella somministrazione di penicillina e altri antibiotici, come il probenecid e il ceftriaxone. Se la situazione lo richiede, il paziente potrebbe essere ricoverato in ospedale. Dopo le cure, il paziente dovrà sottoporsi a regolari visite di controllo. Le prospettive in merito all’esito dei trattamenti dipenderanno molto dal tipo di neurosifilide sviluppato dal paziente e dalla tempestività con cui viene effettuata la diagnosi.

via | Healthline.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail