Guida all'acquisto dei farmaci: la fascia d'appartenenza

Quali sono le fasce di appartenenza dei farmaci? Che differenza c’è e quali sono rimborsati dal sistema sanitario nazionale?

Acquistare i farmaci non è sempre facilissimo. Hanno infatti delle fasce di appartenenza dietro cui ci sono delle regole rigidissime da rispettare. La prima cosa che dobbiamo sapere riguarda la rimborsabilità: si può ottenere un rimborso da parte del Servizio Sanitario Nazionale per i medicinali di fascia A e fascia C. Fino al 1 luglio 2001 era prevista anche una fascia B, a parziale carico del SSN, che comprendeva farmaci non essenziali ma di rilevante interesse terapeutico.

Prima di verificare la differenza tra una fascia e l’altra, dobbiamo sapere che la legge 296/2006 (Legge finanziaria 2007) ha stabilito che il prezzo al pubblico dei medicinali non soggetti a prescrizione medica è stabilito da ciascun titolare di farmacia o di esercizio commerciale diverso dalle farmacie e che il prezzo deve essere chiaramente reso noto al pubblico nel punto di vendita, mediante listini o altre equivalenti modalità. Non è tutto, perché le farmacie possono effettuare sconti sui farmaci acquistati interamente dai clienti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail