Insufficienza coronarica: sintomi, diagnosi e cura

Quali sono i sintomi, la diagnosi e la cura in caso di insufficienza coronarica? Ecco tutto quello che c'è da sapere in merito a questa patologia.

L'insufficienza coronarica si manifesta quando le arterie coronarie non riescono a fornire al cuore il giusto apporto di sangue ossigenato: la condizione, che è anche definita come malattia coronarica o cardiopatia ischemica, è un tipo di disturbo che si può manifestare per diverse cause. L'insufficienza coronarica primaria si verifica ancora per cause sconosciute, con una riduzione del flusso di sangue, mentre l'insufficienza coronarica secondaria si manifesta quando viene richiesto più ossigeno e il cuore non riesce a soddisfare le esigenze.

La causa più comune è l'aterosclerosi, con un'ostruzione delle coronarie provocata da placche di colesterolo che si fermano sulle pareti. Diversi i fattori di rischio: predisposizione genetica, diabete mellito, ipertensione arteriosa, fumo, sedentarietà, obesità, colesterolemia.

Quali sono i sintomi dell'insufficienza coronarica? La malattia può essere a lungo asintomatica, per poi presentarsi con angina pectoris, quindi dolore al petto e al torace, senso di oppressione che parte dal collo o va lungo il braccio sinistro, o infarto del miocardio.

La diagnosi avviene attraverso una visita specialistica con osservazione dei segnali riportati dal paziente, insieme ad altri esami specialistici come elettrocardiografia, esami del sangue i livelli di creatinchinasi e delle transaminasi ALT e AST.

La malattia può essere trattata con i farmaci che aiutano l'organismo a mantenere una migliore circolazione coronarica, riducendo il lavoro del cuore durante lo sforso: nitroglicerina, b-bloccanti, vasodilatatori, calcioantagonisti. Se ci sono delle lesioni gravi, si può optare per un bypass aortocoronarico o angioplastica.

Insufficienza coronarica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail