Cos'è l'idrosadenite suppurativa? Cause e terapie

L'idrosadenite suppurativa è una malattia cutanea molto dolorosa e invalidante che colpisce soprattutto le donne tra i 20 e i 30 anni.

L'idrosadenite suppurativa (HS o acne inversa) è una malattia della pelle. Si tratta di un’infiammazione cronica che colpisce l’epitelio follicolare, con lesioni suppurative ricorrenti profonde dolorose in diverse zone. È tipica femminile e fa la comparsa tra i 20 e i 30 anni (molto raro che possa manifestarsi durante la pubertà). In realtà non è un disturbo comune, però solo in Italia sono circa un milione le persone affette.

Da che cosa dipende? Le lesioni sono dovute a un'occlusione follicolare, che causa la rottura del follicolo dilatato e provoca il rilascio di sostanze simil-pus nei tessuti circostanti, con conseguenti infezioni batteriche. Come mai? Le cause sono ancora poco certe. Sembra esserci una predisposizione genetica e sembra essere influenzata da alcuni fattori come tabagismo, obesità, lesioni da taglio, difetti ormonali o disregolazione della risposta immunitaria.

Giampiero Girolomoni, presidente della Società Italiana di Dermatologia (SIDeMaST) e Direttore del reparto di Dermatologia all’Azienda Ospedaliera Universitaria di Verona al Corriere della Sera ha dichiarato:

L’idrosadenite è molto dolorosa. Si tratta di una malattia cronica infiammatoria della pelle, caratterizzata da pustole, fistole, noduli o ascessi, che tipicamente si manifestano nelle pieghe del nostro corpo, ovvero soprattutto a livello dell’inguine, delle ascelle, della regione perianale, di quella genitale e di quella infra-mammaria. Purtroppo, essendo la malattia poco nota ai medici, accade assai di frequente che il paziente vada al Pronto Soccorso e, dopo un’incisione praticata per far spurgare le “ferite”, venga inviato a casa.

Come si cura? Se si manifesta in modo grave (33% dei casi) con lesioni ampie che si trasformano in fistole o ascessi, è necessario ricorrere a incisioni chirurgiche e drenaggi. A volte, anche asportazioni ampie di zone, che comprendono le ghiandole sudoripare e necessitano di successivi trapianti di pelle.

Via | Orpha

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail