L’insonnia mette a rischio anche il senso dell'umorismo

La perdita di sonno colpisce il sistema immunitario e la nostra vita in moltissimi modi diversi, e fra questi … troviamo anche una significativa riduzione del nostro senso dell’umorismo!

Insonnia - In che modo la carenza di sonno può influenzare la nostra vita? Le ricerche che esplorano gli effetti dell’insonnia e dei disturbi del sonno sulla nostra salute sono davvero moltissime. Sappiamo ad esempio che dormire poco (meno di sei ore a notte) aumenta il rischio di prendere un raffreddore o la febbre. Ma non solo! Dormire poco riduce persino il nostro senso dell’umorismo, e ci porta a non riuscire ad identificare ciò che – ad esempio – può esserci di divertente in un cartone animato.

Trovare qualcosa di divertente è uno dei processi cerebrali più complessi, poichè richiede l'utilizzo di attenzione, memoria e pensiero divergente, e bisogna collegare questi modelli di pensiero a una sensazione. Tutti questi processi sono controllati da una parte del cervello chiamata corteccia prefrontale, che si trova sulla parte anteriore del cervello, la zona del cervello più influenzata dalla mancanza di sonno.

Tra gli effetti della privazione del sonno, troviamo però anche la tendenza a parlare come dei robot o sbagliare a pronunciare le parole. Le persone che non dormono abbastanza, tendono inoltre a tollerare meno la sensazione di dolore, e coloro che presentano patologie croniche, avvertono sintomi peggiori quando si sentono stanchi. Precedenti ricerche dimostrano anche che, quando dormiamo poco, tendiamo ad apparire più tristi, ed a mangiare più del normale, prediligendo in particolar modo cibi poco sani.

Che dire? Si tratta senza dubbio di ragioni più che valide per iniziare a correggere le nostre cattive abitudini del sonno una volta per tutte, non trovate anche voi?

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail