Studente 18enne malato terminale parla del suo cancro ai giovani

Jake Bailey ha commosso tutti con il suo discorso di fine anno, un inno alla vita dopo una diagnosi terribile.

Jake Bailey ha 18 anni ed è il rappresentante di istituto della Christchurch Boy's High School di Christchurch, in Nuova Zelanda. Il giovane studente ha pronunciato il discorso di fine anno in un modo veramente commovente: una settimana prima della cerimonia finale al ragazzo è stato diagnosticato un cancro in fase terminale. Solo tre settimane di vita di aspettativa per lui, ventuno giorni per salutare tutto e tutti.

Nonostante la tremenda notizia e lo shock subito, Jake ha voluto essere presente e ha trasformato quello che poteva essere il commiato definitivo in uno straordinario discorso di inno alla vita, tra ringraziamenti e consigli ai compagni di godersi tutte le opportunità fino in fondo. Parole intense e commoventi che lo hanno fatto diventare un piccolo eroe locale (e poi mondiale) con tanto di haka, la danza tradizionale dei maori neozelandesi, tributata dai compagni per onorare il coraggio di questo giovane studente.

jake bailey
Nel video in apertura potete ascoltare tutto il discorso in lingua originale.

"Ho scritto un discorso. Una settimana fa mi hanno detto che avevo un cancro e che se non mi fossi curato subito sarei morto nel corso di tre settimane. Mi hanno detto che non sarei mai potuto essere qua stanotte. Non parlerò di quello che ci sarà dopo ma di quanto sia meraviglioso vivere"

ha esordito il giovane.

Nessuno di noi esce vivo dalla vita, quindi ecco cosa vi dirò. Siate coraggiosi, siate nobili, siate gentili e siate grati per le opportunità che avete, come l'opportunità di imparare da chi ha vissuto prima di voi e da coloro che sono al vostro fianco. Invito ognuno di voi e me stesso a continuare a crescere e migliorarsi. Il futuro è veramente nelle nostre mani.

Via | Stuff NZ

  • shares
  • Mail